Olivo – Olea Europaea: proprietà terapeutiche, fitoterapiche e benefici

Olivo – Olea Europaea: proprietà terapeutiche, fitoterapiche e benefici

Fin dai tempi più remoti l’olivo venne considerato un simbolo trascendente di spiritualità e sacralità. Sinonimo di fertilità e rinascita, di resistenza alle ingiurie del tempo e delle guerre, simbolo di pace e valore, l’olivo rappresentava nella mitologia, come nella religione, un elemento naturale di forza e di purificazione.

oleamax

Le proprietà dell’olivo e della essenza floerale di olive, Olea Europea e tutti i suoi benefici
E’ ormai accertato che la coltivazione dell’olivo risale ad almeno 6.000 anni fa: ne fanno fede racconti tradizionali, testi religiosi e rinvenimenti archeologici. Probabilmente la pianta ebbe il suo habitat originario in Siria ed i primi che pensarono a trasformare una pianta selvatica in una specie domestica furono senza dubbio popoli che parlavano una lingua semitica. Dalla Siria facile fu il suo trapianto in Grecia dove trovò una inaspettata fortuna e applicazione che la resero, poi, indispensabile ai popoli antichi del Mediterraneo. A conferma della millenaria storia dell’olivo ricordiamo come la tradizione pone di fronte all’antica Gerusalemme il “Monte degli Ulivi”, o come la bellezza di questa pianta sia cantata spesso nell’ “Antico Testamento” (v. libro del profeta Osea dove il Dio d’Israele è paragonato alla magnificenza dell’olivo).

Nell’antica Grecia agli Ateniesi vincitori venivano offerti una corona di olivo ed un’ampolla d’olio; mentre gli antichi Romani intrecciavano ramoscelli di olivo per farne corone con le quali premiare i cittadini più valorosi.

I greci antichi consideravano l’olivo una pianta sacra e la usavano per fare delle corone con cui cingevano gli atleti vincitori delle olimpiadi. A quel tempo la pianta non era ancora l’olivo coltivato ma il suo progenitore selvatico l’oleastro. Secondo il mito ci pensò Atena a trasformare la pianta selvatica in pianta coltivata e da quel momento essa divenne sacra alla Vergine Atena e di conseguenza divenne anche simbolo di castità. Per i Romani era simbolo insigne per uomini illustri.

Olivo: caratteristiche e proprietà terapeutiche
L’olivo è ricco di una sostanza particolare l’Oleuropeina(Oleuropein), un glucoside amaro di cui ne è particolarmente ricco il fogliame. L’idrolisi dell’Oleuropeina genera delle molecole importantissime per la nostra salute:l’Acido Elenolico, l’Idrossitirosolo, il Tirosolo e la Rutina.Le foglie dell’olivo hanno proprietà astringente e depurativa, i preparati a base di foglie e olio d’oliva hanno un effetto curativo per tutti i tipi di infiammazione. Le foglie dell’olivo possiedono un forte effetto ipotensivo.
L’olio di oliva è un colagogo ( favorisce il drenaggio della bile) fornisce inoltre potenti antiossidanti attraverso la vitamina E e polifenoli.

Il consumo regolare di olio d’oliva favorisce la crescita ossea, ha un effetto lassativo, guarisce ulcere e previene senilità. L’olio d’oliva contiene le vitamine A, B, K ed E e molti minerali, proteine vegetali e acidi grassi monoinsaturi. La virtù principale di olio d’oliva è la prevenzione delle seguenti malattie: riduce il colesterolo, cura alcuni tipi di cancro, disturbi senili degli anziani.

L’ olivo e il suo utilizzo in Omeopatia
In Omeopatia è utilizzato per le sue proprietà come febbrifughe, ipoglicemizzanti, diuretiche , ipotensivanti e per merito dell’oleuropeoside inoltre è considerato una pianta spasmolitica,antiossidante. E’ un tonico cariaco,poichè dà elasticità alle arterie, migliora la circolazione del sangue, riduce la pressione alta e protegge il cuore da patologie. E’ un utile rimedio per infiammazioni artritiche,come ad esempio l’artrite reumatoide.Viene indicato negli stati di astenia e nella sindrome da fatica cronica. Aiuta a combattere la produzione di radicali liberi. E’ un ottimo rimedio per prevenire infezioni:herpes, influenza e raffreddore. il virus HIV, il citomegalovirus ed altri,candida, parassiti intestinali.

Essenza floreale di Olive, Olea Europaea:
Sintomi di squilibrio: sintomi fisici di logoramento ed esaurimento, ci si sente sfiniti, si ha bisogno di molto sonno, mancanza di energia vitale, senso di frustrazione Equilibrio: ricarica energetica, forza e vitalità, amore per la vita, si affrontano le situazioni ed i doveri con gioia e forza interiore.

Autore: Dott.ssa Alessandra Maria Zarone

NUTRACEUTICA

Nessun commento ancora

Lascia un commento