Microidrina: prodotto spettacolare

E’ ormai acclarato a livello scientifico che la microidrina (Active-H) sia il più potente antiossidante al mondo, dimenticata, pur essendo un prodotto spettacolare.

La microidrina, fu sintetizzata a Dallas, nel Texas, dai coniugi dott. Patrick e dott. Gael Crystal Flanagan, dopo trent’anni di ricerche sull’acqua himalayana degli Hunza, abitatori delle montagne nepalesi, famosi per la loro longevità e il loro ottimo stato di salute.
Essa è acqua vitalizzata in capsule con particelle di silicio uguali a quelle naturali contenute nelle acque dei ghiacciai, bevute, per l’appunto, dagli Hunza.

I Flanagan hanno ricorso, per l’appunto, a nanoparticelle, ai nanocolloidi.

I colloidi sono piccolissime particelle di materia, insolubili in acqua (non si disgregano in ioni), dalle dimensioni tra i 10 e i 10 000 nanometri (1 nm= un milionesimo di millimetro). I nano-colloidi sono ancor più microscopici e non superano mai i 10 nm.

Quando la materia si trova in porzioni così ridotte, acquista delle proprietà energetiche particolari: gli elettroni, anziché ruotare attorno alle singole molecole, girano intorno all’intero minerale colloidale o nano-colloidale.

Si genera, lungo il perimetro dell’elemento, un “vortice” di elettroni e una carica energetica negativa tali che, se si “pesca” il colloide/nano-colloide in acqua, esso si comporta da magnete, attraendo a sé le strutture pentagonali delle molecole di acqua.

In queste particolari condizioni, l’idrogeno dell’acqua (H2O) strappa un ulteriore elettrone al minerale nano-colloidale (per lo più silicio, …); per effetto di ciò, l’acqua si energizza tantissimo.

Nelle acque normali, la quantità di colloidi/nano-colloidi è relativamente bassa; tuttavia, esse hanno una tensione superficiale troppo alta (72-78 dyn/cm), mentre nell’acqua “viva” essa è, a dir poco, isotonica (45 dyn, come il plasma), se non, addirittura, ipotonica (<45 dyn).

I colloidi hanno la caratteristica di respingersi e di galleggiare in acqua, mentre vengono circuiti dalle molecole degli alimenti disciolti, che si appendono a essi e si lasciano veicolare, attraverso il flusso sanguigno, fino alle cellule.

Ciò, avviene anche, nel cammino inverso, utile per il trasporto dei rifiuti fuori dalle cellule, quindi dal nostro corpo.
Se non vi fossero i colloidi/nano-colloidi, molte sostanze si accumulerebbero sulle pareti delle nostre condutture venose e resterebbero in disuso nel tratto intestinale. Le bocche delle nostre membrane citoplasmatiche hanno aperture di appena 5 nm, nelle quali possono penetrare solamente particelle nano-colloidali.

Molte cellule muoiono oberate dai loro stessi rifiuti, determinando malattia e invecchiamento. Tutte le cellule possiedono carica energetica negativa e questo consente loro di respingersi, di non appiccicarsi. Se il sangue non ha colloidi, i globuli si appiccicano a vicenda. Alcuni popoli hanno la fortuna di ottenere le particelle colloidali dalla propria acqua potabile, altri no.

La materia viva si diversifica da quella inerte per il suo potenziale elettrico (potenziale ossidoriduttivo, ORP).
L’ORP dell’acqua inerte (imbottigliata) è di circa +300 millivolt (mV),
del succo di carota (coltura non organica) è di -100 mV,
del succo di carota fresca da coltura organica è di -120 mV,
del succo del grano giovane è di -250 mV,
mentre quello dell’acqua naturale “Hunza” arriva fino a -350 mV.

[da Microidrina. Una polvere minerale che vitalizza l’acqua, Aura, n. 124, 1999]

Un bicchiere d’acqua vitalizzata con una capsula di microidrina, secondo le analisi dell’Istituto E/IT (Fullerton), ha un potenziale di -650 mV.

La tensione superficiale dell’acqua vitalizzata con la microidrina si abbassa così da 72 dina al centimetro (dyn/cm) ad un livello di 45 dyn/cm, che è quello caratteristico del sangue umano» [da Microidrina. Una polvere minerale che vitalizza l’acqua, Aura, n. 124, 1999]. Questi risultati strabilianti sono stati comprovati anche in Italia dalle apparecchiature bioelettroniche di Louis-Claude Vincent.

La microidrina è quindi una sostanza dal potere curativo non comune. Alcuni ricercatori e medici, cosiddetti “dissidenti dell’AIDS”, come il tedesco Heinrich Kremer, sostengono addirittura che essa favorisca il trasporto degli elettroni nella catena di respirazione a livello mitocondriale, con tutto quello che questo significa a livello di prevenzione e cura di cancro e malattie immunitarie come appunto l’AIDS. Inoltre, sino ad ora, non sono stati rilevati effetti nocivi collaterali per il suo utilizzo. Essa, in effetti, contiene solo silicio, idrogeno, ossigeno, potassio, solfato di magnesio e polvere di riso.
L’importanza per la salute di composti come silicio, potassio e magnesio, sono ormai risaputi. Senza contare il rilievo di idrogeno e ossigeno per la vita in generale.

Quest’acqua vitalizzata si comporta come un nastro trasportatore, che seleziona e trasporta sostanze vitali da e per tutte le cellule dell’organismo, attraverso i colloidi di silicio anioattivo, che si “accollano” tali sostanze mediante il principio della condensazione energetica a carica negativa.

I colloidi riescono a svolgere anche un’azione di pulizia rimuovendo scorie e tossine che, altrimenti, si depositerebbero sulle pareti di vene e intestino o rimarrebbero come rifiuti nei liquidi extra e endocellulari.

Anzi, la microidrina comporta l’eliminazione di una grande quantità di tossine che, talvolta, gli organi escretori hanno difficoltà ad eliminare, per cui possono presentarsi occasionali mal di testa o formazione di muco ecc.

In tal caso, bisognerebbe diminuire le dosi e bere molto, dando tempo al corpo di organizzarsi per l’eliminazione graduale delle scorie tossiche.

La molecola di acqua viva si trasforma semplicemente, in acqua normale, che potrà essere espulsa con facilità. L’acqua viva è, quindi, estremamente importante.

Quali sono le caratteristiche piu’ salienti di Microidrina:

Quali sono le caratteristiche piu’ salienti di Microhydrin® :
Raddoppia la disponibiltà dell’energia duplicando la quantità di ATP (adenosina trifosfata) senza nessun altro apporto calorico.
Aumenta l’idratazione cellulare dal 150% fino al 300%, ammorbidendo la pelle e elimando la secchezza cutanea e convogliando attraverso l’acqua i nutrienti ingeriti.
Previene ed elimina molte intossicazioni cellulare.
Una capsula di Microhydrin® contiene il potere antiossidante di 10000 spremute di agrumi.
Riduce le lesioni organiche causate dai radicali liberi.
Riduce l’acido lattico nell’attività sportiva fino al 50%.
Previene l’invecchiamento aumentando la vita delle cellule fino al 50%

Microhydrina è il segreto della longevità degli Hunza.
Distribuisce l’acqua nel corpo in maniera uniforme.
Favorisce un migliore assorbimento dei nutrienti nella cellula.
Possiede un azione anticatabolica muscolare naturale.
Non produce cascate di altri radicali liberi.

Nessun altra sostanza al mondo naturale o chimica puo’ fare questo…integrare cio’ di cui siamo fatti IDROGENO grazie alla nanotecnologia applicata alla nutrizione.

Patologie degenerative: un aiuto dalla clorofilla

La clorofilla ha una composizione molto simile al sangue umano e come tale è molto utile per rinforzare l’organismo o agire come un vaccino se assunta preventivamente Può essere utile dopo una influenza o dopo aver assunto antibiotici per ripristinate le difese immunitarie o come ricostituente in caso di anemia.

La CLOROFILLA è estremamente utile nelle patologie degenerative che hanno come una delle cause la carenza di ossigeno nelle cellule; apportanto ossigeno alle cellule si combatte e si difende il corpo da queste patologie e ne rallenta l’invecchiamento. Naturalmente, in questo caso, la CLOROFILLA sarà associata ad altri prodotti.

LA CLOROFILLA AUMENTANDO IL METABOLISMO CELLULARE, RALLENTA IL PROCESSO DI INVECCHIAMENTO E ACCELLERA LE REAZIONI CHIMICHE ALL’INTERNO DELLE CELLULE, QUINDI ASSOCIATA AD ALTRI RIMEDI NE AUMENTA L’EFFICACIA (CATALIZZATORE).

Nel corpo umano la clorofilla è necessaria per molte sue attività tra cui:

-E` un potente supplemento anabolico naturale: alcuni studi hanno infatti dimostrato che l`assunzione di clorofilla da parte di sportivi permetteva di ottenere una maggiore produzione naturale di ormoni coinvolti nella produzione di massa muscolare.

-E` un tonico ricostituente sia a livello fisico che mentale
-Aumenta l`ossigenazione delle cellule e quindi accresce il contenuto di ossigeno nel sangue permettendo una maggiore resistenza allo sforzo fisico. nMigliora la resistenza del corpo umano nei confronti di patologie degenerative e rallenta il processo di invecchiamento

-E` antianemica

-Normalizza la flora intestinale batterica disintossicando ed eliminando le tossine dal corpo

-Agisce contro i radicali liberi

-Protegge il muscolo da eccessivi danni durante la contrazione muscolare (indolenzimento muscolare) e accelera i tempi di recupero

-Aumenta i globuli rossi, porta ferro agli organi e migliora le condizioni anemiche

-Aiuta a purificare il fegato e porta miglioramento nel caso di epatite

-Regolarizza le mestruazioni

-Porta miglioramento ai diabetici e nei casi di asma

-Migliora il drenaggio nasale e diminuisce il gocciolamento del naso

-Utile per i tessuti ulcerosi e le emorroidi

-Rivitalizza il sistema vascolare nelle gambe e migliora le vene varicose

-Migliora la depressione per il suo effetto tonico

-Favorisce l’assorbimento del calcio

-Porta sollievo in caso di colite, gastrite, ulcera

-Migliora l`azione del cuore riducendo in modo significativo l`alta pressione sanguigna e migliora lo stato di salute generale

Tra i numerosi effetti benefici della clorofilla ve ne è anche uno che riduce gli effetti delle radiazioni sull’organismo.

 

Clorofilla e benessere

La clorofilla aumentando il metabolismo cellulare, rallenta il processo di invecchiamento e accellera le reazioni chimiche all’interno delle cellule, quindi associata ad altri rimedi ne aumenta l’efficacia (catalizzatore).

La clorofilla ha una composizione molto simile al sangue umano e come tale è molto utile per rinforzare l’organismo o agire come un vaccino se assunta preventivamente.

Può essere utile dopo una influenza o dopo aver assunto antibiotici per ripristinate le difese immunitarie o come ricostituente in caso di anemia.

Nel corpo umano la clorofilla è necessaria per molte sue attività tra cui:

E` un potente supplemento anabolico naturale: alcuni studi hanno infatti dimostrato che l`assunzione di clorofilla da parte di sportivi permetteva di ottenere una maggiore produzione naturale di ormoni coinvolti nella produzione di massa muscolare,

E` un tonico ricostituente sia a livello fisico che mentale
Aumenta l`ossigenazione delle cellule e quindi accresce il contenuto di ossigeno nel sangue permettendo una maggiore resistenza allo sforzo fisico.

Migliora la resistenza del corpo umano nei confronti di patologie degenerative e rallenta il processo di invecchiamento

E` antianemica;

Normalizza la flora intestinale batterica disintossicando ed eliminando le tossine dal corpo;

Agisce contro i radicali liberi;

Protegge il muscolo da eccessivi danni durante la contrazione muscolare (indolenzimento muscolare) e accelera i tempi di recupero;

Aumenta i globuli rossi, porta ferro agli organi e migliora le condizioni anemiche;

Aiuta a purificare il fegato e porta miglioramento nel caso di epatite;

Regolarizza le mestruazioni;

Porta miglioramento ai diabetici e nei casi di asma;

Migliora il drenaggio nasale e diminuisce il gocciolamento del naso;

Utile per i tessuti ulcerosi e le emorroidi;

Rivitalizza il sistema vascolare nelle gambe e migliora le vene varicose;

Migliora la depressione per il suo effetto tonico;

Favorisce l’assorbimento del calcio;

Porta sollievo in caso di colite, gastrite, ulcera;

Migliora l`azione del cuore riducendo in modo significativo l`alta pressione sanguigna e migliora lo stato di salute generale.

Tra i numerosi effetti benefici della clorofilla ve ne è anche uno che riduce gli effetti delle radiazioni sull’organismo.

– Scrive il Dr. Hagiwara: “La clorofilla aumenta la resistenza dell’organismo contro le radiazioni”.
– Studi condotti dall’esercito degli Stati Uniti nel 1959 hanno mostrato che la clorofilla è in grado di ridurre del 50% gli effetti delle radiazioni. I complessi della clorofilla sono una possibilità interessante nell’ambito dei trattamenti in caso di “stress radioattivo”.
– La Signora Schlabitz del circolo lavorativo ricerche Seins bio-energetici ASB (Arbeitskreis Seinsforschung Bioenergetik ASB) definisce la clorofilla come “l’antimateria alla radioattività!”

 

Clorofilla liquida

Con una composizione molto simile al sangue umano, la CLOROFILLA è estremamente utile nelle patologie degenerative che hanno come una delle cause la carenza di ossigeno nelle cellule; apportanto ossigeno alle cellule si combatte e si didende il corpo da queste patologie e ne rallenta l’invecchiamento.

Nel corpo umano la clorofilla è necessaria per molte sue attività tra cui:
E` un potente supplemento anabolico naturale: alcuni studi hanno infatti dimostrato che l`assunzione di clorofilla da parte di sportivi permetteva di ottenere una maggiore produzione naturale di ormoni coinvolti nella produzione di massa muscolare

E` un tonico ricostituente sia a livello fisico che mentale
Aumenta l`ossigenazione delle cellule e quindi accresce il contenuto di ossigeno nel sangue permettendo una maggiore resistenza allo sforzo fisico
Migliora la resistenza del corpo umano nei confronti di patologie degenerative e rallenta il processo di invecchiamento
E` antianemica
Normalizza la flora intestinale batterica disintossicando ed eliminando le tossine dal corpo
Agisce contro i radicali liberi
Protegge il muscolo da eccessivi danni durante la contrazione muscolare (indolenzimento muscolare) e accelera i tempi di recupero
Aumenta i globuli rossi, porta ferro agli organi e migliora le condizioni anemiche
Aiuta a purificare il fegato e porta miglioramento nel caso di epatite;
Regolarizza le mestruazioni;
Porta miglioramento ai diabetici e nei casi di asma;
Migliora il drenaggio nasale e diminuisce il gocciolamento del naso;
Utile per i tessuti ulcerosi e le emorroidi;
Rivitalizza il sistema vascolare nelle gambe e migliora le vene varicose;
Migliora la depressione per il suo effetto tonico;
Favorisce l’assorbimento del calcio;
Porta sollievo in caso di colite, gastrite, ulcera
Migliora l`azione del cuore riducendo in modo significativo l`alta pressione sanguigna e migliora lo stato di salute generale.

Tra i numerosi effetti benefici della clorofilla ve ne è anche uno che riduce gli effetti delle radiazioni sull’organismo.
– Scrive il Dr. Hagiwara: “La clorofilla aumenta la resistenza dell’organismo contro le radiazioni”.
– Studi condotti dall’esercito degli Stati Uniti nel 1959 hanno mostrato che la clorofilla è in grado di ridurre del 50% gli effetti delle radiazioni. I complessi della clorofilla sono una possibilità interessante nell’ambito dei trattamenti in caso di “stress radioattivo”.
– La Signora Schlabitz del circolo lavorativo ricerche Seins bio-energetici ASB (Arbeitskreis Seinsforschung Bioenergetik ASB) definisce la clorofilla come “l’antimateria alla radioattività!”